Esame in sede

Esami in sede

Con circolare U.D.G. N A/8 – 26/02/2000 – PATENTI – ESAMI TEORIA PATENTI DA “A” A “B” E VICEVERSA è stato abolito l’esame teorico per tutti coloro i quali sono in possesso di patente di categoria “B” e intendono conseguire la patente di categoria “A”.

L’esame pratico per conseguire la patente di categoria “A” e diviso in 2 parti, la prima consiste in 4 prove, sotto descritte, in un circuito chiuso al traffico, e la seconda in una prova di guida in strada aperta al pubblico.

Programma per la prova pratica di guida su motoveicoli (testo da allegato 1 alla circ. n.32/86 del 19.2.1986)

1 Slalom

1.1 Preparazione della prova.
Disporre 5 coni in gomma, o in materiale plastico, in linea retta, alla distanza di 4 m l’uno dall’altro.

1.2 Svolgimento della prova.
Il candidato dovrà effettuare un percorso lasciando alternativamente da una parte e dall’altra ciascuno dei 5 coni, e scostandosi da essi il meno possibile.

1.3 Penalizzazioni
1.3.1 Abbattere uno o più coni;
1.3.2 Saltare un cono. omettendo di svolgere il percorso che parzialmente deve avvolgerlo;
1.3.3 Allontanarsi eccessivamente dai coni;
1.3.4 Mettere un piede a terra;
1.3.5 Impiegare un tempo eccessivo;
1.3.6 Coordinare in modo irregolare la guida dimostrando scarsa abilità. 

2 Otto

2.1 Preparazione alla prova
Disporre due coni alla distanza di 8 m.
Collocare intorno a ciascuno dei 2 coni, alla distanza di 3,5 m, altri 5 coni, in modo che le congiungenti con il cono centrale formino fra loro e la congiungente i 2 coni, angoli di 60 gradi.

2.2 Svolgimento della prova.
Il candidato dovrà descrivere un otto, quanto più possibile regolare, avvolgente i 2 coni posti al centro e collocato all’interno della zona delimitata dai 10 coni esterni.

2.3 Penalizzazioni.
2.3.1 Abbattere uno o più coni;
2.3.2 Disegnare un otto irregolare;
2.3.3 Mettere un piede a terra;
solo per i candidati che sostengono la prova con motocicli di potenza superiore a 35 Kw è consentito di appoggiare il piede a terra per non più di due volte durante la prova;
2.3.4 Impiegare un tempo eccessivo;
2.3.5 Coordinare in modo irregolare la guida dimostrando scarsa abilità.
3 Passaggio in corridoio stretto

3.1 Preparazione alla prova
Delimitare con coni posti a 50cm un corridoio lungo 6 m e largo quanto la massima larghezza della moto all’altezza dei coni, più 30 cm.

3.2 Svolgimento della prova.
Il candidato deve percorrere il corridoio a bassa velocità.

3.3 Penalizzazioni.
3.3.1 Abbattere uno o più coni;
3.3.2 Mettere un piede a terra. 

4 Frenata

4.1 Preparazione della prova.
AI termine di un percorso rettilineo di 25 m disporre, alla distanza di 1 m coni in modo che il relativo allineamento risulti perpendicolare con il percorso, e tale che l’asse di questo coincida con l’asse del segmento delimitato dai 2 coni. Altri 2 coni, parimenti ad 1 metro fra loro dovranno essere disposti in modo che l’allineamento prodotto risulti parallelo al primo e distante un metro da questo.

4.2 Svolgimento della prova.
Il candidato, partendo dall’inizio della base di 25 m, deve passare in 2. marcia, ed arrestare il veicolo in modo che la ruota anteriore superi il primo allineamento, ma non il secondo.

4.3 Penalizzazioni.
4.3.1 Arrestare il motoveicolo con la ruota anteriore che non ha superato il primo allineamento;
4.3.2 Arrestare il motoveicolo con la ruota anteriore che ha superato il secondo allineamento;
4.3.3 Coordinare in modo irregolare la guida dimostrando scarsa

Per iscriverti al corso per conseguire la patente di guida, scrivici a info@autoscuolelino.it

Share by: